di Emanuel De Biase.
La scorsa settimana ho assistito alle prove di “Chiara nel parco delle meraviglie”, una rappresentazione teatrale scritta e interpretata dagli alunni della 2A della scuola media di Orte. Hanno partecipato anche alcuni alunni del liceo scientifico. L’argomento é la droga e il racconto si svolge in un parco e in una discoteca. La protagonista è Chiara una ragazza timida, indecisa che si lascia trascinare dalla droga e muore. Un gruppo di ragazzi drogati, “falsi amici” nei confronti di Chiara, la portano alla droga mentre un altro gruppo cerca di salvarla. Io, critico teatrale, ho assistito alle prove ed ho capito che “se pigli sta droga mori”, ed è questo il messaggio. Per ME E’ UTILE fare teatro per Capire, per STUDIARE E SOPRATUTTO per DIVERTIRSI