Informatica libera e consapevolezza ambientale –

Con l’avvio dell’anno scolastico ripartono a pieno ritmo i progetti riguardanti le tecnologie. Gli studenti delle scuole dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di primo e secondo grado dell’Istituto Omnicomprensivo di Orte, continuano il percorso di crescita culturale e umana utilizzando consapevolmente i mezzi informatici e le applicazioni ad essi connesse.

Nasce dunque “Il laboratorio del recupero” in cui gli alunni della Scuola Secondaria di primo e secondo grado riportano in vita vecchi computer altrimenti destinati ad una discarica di rifiuti elettronici carichi di materiali pesanti e quindi potenzialmente dannosi per l’ambiente.

Gestire le componenti hardware razionalizzando l’esistente, assemblare, disassemblare, entrare nella logica costruttiva di un computer, installare e disinstallare software, diventano le fasi di un percorso formativo tendente a sviluppare specifiche competenze informatiche nell’ambito di una coscienza ambientale sempre più presente nella cultura giovanile.

Il progetto si propone anche di dar vita ad una sorta di “libertà digitale” attraverso l’uso esclusivo di software libero.

“Libertà digitale”, Laboratorio del recupero”, “Coscienza ambientale”, diventano dunque le parole d’ordine di un progetto che non mancherà di dare i suoi frutti mirando alla costruzione di conoscenze, competenze e abilità sempre più radicate nel bagaglio culturale dei ragazzi.