L’istituto Ominicomprensivo di Orte, domani martedì 16 gennaio dalle ore 11, ospiterà la presentazione del libro “Non sapevo che il mare fosse salato”, presentato da Don Nandino Capovilla ed Elisabetta Tusset nell’aula magna dell’Istituto.

Il libro in questione tratta il tema dei migranti, chiamati dai media e dell’opinione pubblica “profughi”, “rifugiati”, ma per don Nandino e le cinque mamme (tra cui la coautrice) che si prendono cura di queste persone, loro sono semplicemente “i figli del mare”.

“Ci hanno letteralmente lanciati dentro una barca- si legge sulla quarta di copertina –  Circa venti in un gommone. Quattro giorni di viaggio. Niente acqua. Niente cibo. A un certo punto ho bevuto acqua di mare. Non sapevo che il mare fosse salato”.